Cremona Bellissima

S’intitola “Cremona Bellissima” la tradizionale collettiva dei soci dell’Adafa, ai quali si affiancano, quest’anno, i membri dell’Associazione Artisti Cremonesi, che si apre sabato a Casa Sperlari alle 17,30. Dopo il saluto introduttivo di Giusy Asnicar, responsabile della Commissione artistica di Adafa, sarà il critico d’arte Simone Fappanni a presentare le opere di 30 artisti:  Giusy Asnicar, Gabriella Bais, Roberto Bedani, Anna Bolognesi, Pierantonio Bonetti, Riccardo Bozuffi, Adriano Bruneri, Carletto Cantoni, Giorgio Carletti, Onofrio Carrano, Angelo Cauzzi, Stefania Colaianni, Rosalia Corbani, Roberto De Cristoforo, Fulvio Fiorini, Rodolfo Garofalo, Andrea Ghisoni, Ulisse Gualtieri, Anna Maccabelli, Stefano Mammoliti, Patrizio Marigliano, Aurelio Olivieri, Vittoria Rossini, Mario Rota, Marco Spizzi, Marina Sissa, Angelo Verroca, Claudio Vescovi, Francesco Vitale, Lucia Zanotti. «Spesso la routine quotidiana – spiega Fappanni – impedisce di apprezzare a fondo ciò che ci circonda, un po’ per la fretta, un po’ per familiarità. L’arte, in questo senso, aiuta a ricordare la preziosità del nostro patrimonio. Lungo questa direzione si articola la nuova esposizione in cui si possono scorgere sia gli angoli del centro, ma anche altri edifici storici e angolini di una città meno monumentale: viuzze, cortili, giardini. Interessante è la sezione dedicata alla natura che circonda la città, con cascine e campi che si perdono a vista d’occhio ripresi nell’alternarsi delle stagioni. Non mancano, ovviamente riferimenti alla liuteria e ai suoi violini. E poi ecco il Po e i suoi paesaggi, presenti anche nella sezione fotografica». Diverse le tecniche utilizzate, dall’olio all’acrilico, dall’acquerello alla tempera, sino a quelle miste, e poi terrecotte e fotografie. L’esposizione è visitabile gratuitamente fino al 30 dicembre, da martedì a domenica dalle 17 alle 19.