Il viaggio nella fotografia
di Oreste Ferretti

Il viaggio è il tema fondamentale nella fotografia di Oreste Ferretti. Grande, anzi grandissimo viaggiatore, sono le sue qualità artistiche non comuni a consentirgli di affrontare tutti i generi fotografici riduttivamente associati al reportage di viaggio: i suoi ritratti, i paesaggi, le immagini di vita palpitante sono documenti antropologici e una gioia per gli occhi di chi li osserva. Ferretti non è un fotografo di denuncia, per quanto non rifugga, quando necessario, dal documentare anche realtà crude e scomode, ma è soprattutto un poeta alla ricerca della bellezza che sa trovare ovunque vada. Appassionato di pittura sa che è la Luce che rende uniche ed irripetibili le porzioni di mondo o le persone che gli appaiono davanti, e Ferretti è lì con la sua macchina fotografica, capace di vedere e catturare quell’istante con maestria tecnica e sensibilità artistica. L’uso potente del chiaro-scuro, delle luci radenti, delle silhouette sono effetti sistematicamente cercati dal nostro Autore per fermare quei momenti effimeri, renderli eterni e donarli ad altri che potranno goderne. Sua moglie Odetta Carpi è l’altra componente di un non comune sodalizio sentimentale ed artistico: da anni Oreste con le sue eccellenti immagini, Odetta regista e filmaker, producono audiovisivi che si impongono all’attenzione di critica e pubblico documentando innumerevoli viaggi che dalla loro Parma li hanno portati praticamente ovunque nel mondo. Le eccellenti qualità fotografiche di Ferretti hanno fatto si che la FIAF (Federazione Italiana Arti Fotografiche) lo designasse Autore dell’anno 2020-2021 dedicandogli una monografia che raccoglie alcuni dei suoi scatti più significativi. Molte di queste immagini ed altre sono presenti nella mostra “Viaggio nella luce … contro” che è organizzata dal GF Cremonese BFI – ADAFA e ospitata nei locali del Museo di Storia Naturale in palazzo Affaitati.

Inaugurazione sabato 17 dicembre 2022 ore 16.

La mostra sarà liberamente visitabile fino al 22 gennao 2023 negli orari di apertura del Museo.