Vai al contenuto

Provincia e Adafa per la pace

Patrizia Bernelich mentre dirige l’Orchestra Classica Adafa, il pubblico e gli artisti

Note musicali per la pace hanno risuonato nell’auditorium dell’ex Chiesa di San Vitale: un’iniziativa della Provincia di Cremona in collaborazione con Adafa. Sullo sfondo la bandiera italiana e quella ucraina così come i colori della locandina dell’evento. Protagonista del concerto è stata l’Orchestra Cremona Classica Adafa, diretta da Patrizia Bernelich. Presenti in sala la consigliera provinciale con delega alla Cultura, Ilaria Dioli, il consigliere provinciale Matteo Gorlani, Nicola Pini consigliere comunale, in rappresentanza del Sindaco di Cremona, la Consigliera provinciale di Parità, Cristina Pugnoli. “Il sentimento di impotenza di fronte a questi orrori che hanno colpito il popolo Ucraino è fortissimo; mentre noi viviamo e conduciamo la nostra vita nella quotidianità vicino a noi vi sono stragi di esseri umani – ha così introdotto Ilaria Dioli – Manifestiamo la nostra vicinanza all’Ucraina e solidarietà anche con la musica, che è una lingua internazionale, con questo evento auspicando la pace in tutto il mondo”
Sentimento di impotenza espresso anche dal consigliere comunale Pini , che ha posto in luce come il territorio sia molto attivo, anche da un punto di vista associazionistico e del volontariato, che ha inviato e sta inviando mezzi di sussistenza e di prima necessità in Ucraina: “la musica, l’arte e la cultura sono armonia contro la disarmonia”. Il Presidente dell’Adafa, Fulvio Stumpo, ricordando le tante tragedie e guerre nel mondo, ha illustrato il programma dell’evento “quale segno significativo del riaffermare con forza i valori di libertà, pluralismo e democrazia, valori che sono alla base della strenua difesa del popolo Ucraino e anche con questa iniziativa musicale, oltre agli aiuti che abbiamo già inviato in quelle terre, vogliamo far sentire ancor di più la nostra vicinanza”. Diretti da Bernelich sono quindi andati in scena i soprani Enrica Fabbri e Federica Zanello, la mezzo soprano Marzia Castellini, Elena Cecconi al flauto, al violino Giancarlo Catelli e alla fisarmonica Luciano Cortellini. Nel corso dell’appuntamento musicale sono state eseguite musiche di Vivaldi, Mozart, Pergolesi, Bellini, Verdi, Caccini, Piazzolla e Morricone.