Quell’arte al di là del Grande Fiume

Il libro che verrà presentato al Triangolo Sabato alle 18 e l’autrice, Susanna Pighi

La vicinanza del nostro territorio a quello piacentino e la consuetudine dei cremonesi a spingersi oltre il Ponte sul Po per motivi di svago e per scoprire nuovi luoghi hanno determinato la scelta di presentare in Galleria il libro Viaggio artistico nell’appennino piacentino, di Susanna Pighi. L’appuntamento è per le 18 alla galleria d’arte Il Triangolo di vicolo della Stella 14, con ingresso libero. Lo sguardo è quello di uno storico dell’arte che cerca di cogliere aspetti rilevanti della cultura appenninica locale, contraddistinta da peculiarità architettoniche, pittoriche e scultoree, ma anche da significative commistioni di gusto e ascendenze stilistiche ineludibili nelle zone di confine con le vicine terre di Liguria, Piemonte, Lombardia ed Emilia Romagna. Presenta Raffaella Colace, della galleria Il Triangolo. Il testo sollecita a cogliere aspetti noti e inediti di una terra culturalmente ricca, qualificata da edifici sacri di grande suggestione, da numerosi castelli e dimore di famiglie nobili che nei secoli hanno avuto un ruolo determinante, da piccoli e grandi borghi che con le loro architetture rinnovano aspetti e tradizioni dei tempi andati.

La presentazione offrirà anche l’occasione per una riflessione sul patrimonio culturale, la sua conoscenza e la sua salvaguardia. In tale prospettiva dialogheranno con l’autrice Anna Còccioli Mastroviti, funzionario della Sovrintendenza di Parma e Piacenza, e Mario Marubbi, conservatore della Pinacoteca del Museo Civico Ala Ponzone di Cremona.

Susanna Pighi, storica dell’arte piacentina, si è laureata a Firenze in Lettere con indirizzo artistico e specializzata a Siena in Archeologia e Storia dell’arte. Diplomata in Archivistica, Paleografia e Diplomatica presso l’Archivio di Stato di Parma, è conservatore di Kronos –Museo della Cattedrale di Piacenza e da anni si occupa di catalogazione e gestione del patrimonio mobile presso l’Ufficio Beni Culturali Ecclesiastici della Diocesi di Piacenza-Bobbio. Coautrice del volume Il mobile piacentino (2003), si dedica a ricerche documentarie e studi riguardanti il contesto storico artistico piacentino, ha partecipato a convegni e pubblicato testi soprattutto sull’intaglio e la scultura lignea, l’arte dello stucco e la pittura di periodo cinque-settecentesco. Di recente ha curato i cataloghi di mostre sulla collezione di stampe e santini d’epoca Ziliani e sulla pittura di paesaggio contemporanea presente nel Museo della Collezione Mazzolini in Bobbio.